GREEN PASS OBBLIGATORIO: ECCO LE REGOLE UFFICIALI

Da venerdì 6 agosto diventa obbligatorio il Green Pass per accedere a determinate attività o ambiti.


La certificazione verde è valida per chiunque abbia avuto almeno una dose di vaccino, abbia fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o sia guarito dal Covid19 nei sei mesi precedenti.


I titolari o i gestori dei servizi e delle attività sono tenuti a verificare la validità della certificazione tramite l'applicazione apposita sviluppata dal Ministero, VerificaC19, scaricabile da App Store o Play Store.

In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.


Sarà quindi necessario esibire il Green Pass per accedere a:


🍝 tavoli al chiuso di bar e ristoranti (mentre non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso);


🎭 spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;


🖼 musei, mostre e luoghi della cultura;


🏊🏻 piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;


🌭 sagre e fiere, convegni e congressi;


🎢 centri termali, parchi tematici e di divertimento;


🏫 centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;


💵 attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;


✍🏻 concorsi pubblici.



Le disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.


Qui il decreto completo sul sito del Ministero della Salute.

20 visualizzazioni