top of page

I segreti della PEC

Aggiornamento: 12 dic 2023



Che cos’è la PEC?


La Posta Elettronica Certificata, per gli amici PEC, permette a privati, aziende e professionisti di inviare e-mail con lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. È inoltre indispensabile per registrare il Domicilio Digitale, obbligatorio per imprese e professionisti, per comunicare con le PA e per le APS e ODV al fine di registrarsi al RUNTS (Registro Unico Nazionale Terzo Settore).


Perché devo averne una?


Per i Presidenti dei circoli/associazioni questo strumento risulta indispensabile per registrarsi al RUNTS, per i cittadini è utile a comunicare con le Pubbliche Amministrazioni, inviare comunicazione con valore di raccomandata A/R. Analizziamo in dettaglio i vantaggi: Economici, in quanto costa meno rispetto alle ordinarie raccomandate A/R (costo fisso annuale vs costo per singolo invio); Temporali, l’invio e la ricezione sono immediate, non dobbiamo fare la coda alle poste; Sicurezza, il sistema garantisce l’autenticità e l’integrità del messaggio e la certezza che non verrà smarrito.


Come la ottengo?


Esistono vari gestori abilitati, qui ne elencherò alcuni:

1. Il servizio Aruba è tra i più scelti nella versione da 1GB di spazio per 5€ + IVA/anno e 6€ + IVA/anno dopo il primo rinnovo.

2. La PEC delle poste, Postecert, durata 1, 2 o 3 anni, ha 100 Mb di spazio e (senza aggiunte al piano base) costa 6€ IVA inclusa.

3. Libero PEC invece possiede 1 GB di spazio al costo di 14,99€/anno IVA inclusa.

Una volta individuato il gestore, occorrerà registrarsi sul loro portale, effettuare l’ordine e successivamente configurare la casella per fruirne in versione web e, se previsto, anche da app.


È un PECcato non averla!


Rubrica Sicurezza & Digitale a cura di Luca Cristallo

56 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

댓글


bottom of page