ADDIO A ANGELA LANSBURY: LA RIVOLUZIONE IN GIALLO

Oltre duecento cinquanta episodi sono stati sufficienti per regalare a Angela Lansbury l’immortalità. L’attrice inglese, nota principalmente per il telefilm La signora in giallo, si è spenta mercoledì 11 ottobre alla longeva età di 97 anni.


Tra un turno come commessa in un grande magazzino e un provino per qualche pubblicità, Angela Lansbury frequenta Feagin School of Drama and Radio negli Stati Uniti d’America. È proprio la grande patria del cinema che consente a una giovane Angela di lavorare prima come cantante in alcuni locali e poi di solcare il grande schermo come astro nascente della MGM. Il primo film la vede protagonista, a appena 18 anni, in Angoscia al fianco di Ingrid Bergman, ruolo per cui ottenne anche una prima candidatura ai Premi Oscar.


Lavora con grandi attori della sua generazione come Judy Garland in Le ragazze di Harvey (1946) oppure Paul Newman e Orson Welles in La lunga estate calda (1958). Uno dei ruoli che la rendono immortale è quello di Eglantine Price in Pomi d’ottone e manici di scopa (1971) secondo esperimento di Walt Disney che vede un film a tecnica mista animazione e live action. Per la casa di produzione Disney ha lavorato anche come doppiatrice prestando la voce alla colonna sonora della Bella e la Bestia e alla teiera Miss Bric. Recentemente era apparsa nel remake di Mary Poppins insieme Emily Blunt e Meryl Streep.

I lineamenti angelici del suo viso capaci di non mostrare i segni del tempo la resero perfetta per interpretare donne molto più giovani della sua età anagrafica al fianco di grandi attori, al contrario, più maturi.


Angela Lansbury

Angela Lansbury ebbe una brillante carriera anche a teatro. Gli spettacoli che ha interpretato dal 1966 ovvero Mame (di Jerry Herman, replicato ben 1500 volte), Dear World e Gypsy le valsero tre Tony Award, ovvero l’equivalente degli Oscar per il teatro, per la categoria miglior attrice protagonista. Un quarto premio le venne conferito nel 1979 per l’interpretazione di Mrs. Lovett nel musical Sweeney Todd; il diabolico barbiere di Fleet Street.


Nel 1980 interpreta Miss Marple in Assassinio allo specchio, prima testimonianza della sua carriera nel genere giallo. Sul piccolo schermo, infatti, per tutti è la scrittrice investigativa Jessica Fletcher in La signora in giallo dal 1984 al 1966. La Lansbury divenne l’attrice televisiva più pagata al mondo e l’attrice protagonista in una serie televisiva con il maggior numero di candidature agli Emmy Award, senza mai vincerne una.


Nota per incappare in criminali e omicidi semplicemente passeggiando sul marciapiede, Jessica Fletcher è uno dei personaggi del genere giallo che hanno contribuito al rafforzamento della figura femminile nel genere. Non più la spaventata donna testimone delle violenze o l’affranta vedova, bensì un’intraprendente detective in prima linea nella lotta contro il crimine e l’ingiustizia.

Eleonora Poli



3 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti