top of page

Giornata nazionale dell'Operatore Socio Sanitario

Aggiornamento: 6 giu

Il 29 maggio, giornata nazionale dell’Operatore Socio Sanitario (Oss), è una data importante per i diretti interessati e per i pazienti alle cui cure sono assegnati, e lo è anche, in modo particolare, per alcune associazioni e circoli affiliati a Fitel Emilia Romagna e legati al mondo della Sanità. 


L’Oss è una figura di fondamentale importanza nel campo dell’assistenza, riconosciuta come una vera e propria professione sanitaria e non più strettamente tecnica con la riforma introdotta dalla legge 3 del 2018.

L’Oss è colui che, dopo aver conseguito l’attestato e completato una specifica formazione professionale, svolge - il più delle volte con profonda dedizione e compassione - attività mirate a soddisfare i bisogni primari della persona. Dopo aver ricevuto informazioni sui pazienti a lui assegnati, l’operatore si assicura di avere tutti gli strumenti e i materiali necessari per fornire un’assistenza completa, dalla somministrazione dei farmaci - rispettando le dosi corrette e gli orari stabiliti - alla pulizia personale, dalla vestizione al supporto al paziente per le sue necessità. Tutto ciò contribuisce al benessere fisico del paziente, con il quale spesso l’Oss stabilisce un rapporto di empatia e di fiducia.


Lo stesso vale per quanto riguarda l’attività sociale, poiché l’Oss è spesso un punto di riferimento per le famiglie, fornendo supporto emotivo e informazioni chiare, aiutando i congiunti a comprendere le condizioni dei loro cari e a prendere decisioni informate sulla loro cura.


La giornata dell’Oss si conclude con una riunione di staff, in cui si fa una relazione dettagliata delle attività svolte e dello stato di ciascun paziente. Lavorare in team è un aspetto cruciale. La collaborazione con altri operatori sanitari, infermieri e medici è essenziale per assicurare un approccio coordinato alle cure. La comunicazione aperta e il confronto sono pilastri per garantire una cura integrata e personalizzata. In questo l’Oss svolge un ruolo chiave, poiché ha l’opportunità di osservare e segnalare eventuali cambiamenti nelle condizioni dei pazienti. La capacità di riconoscere segnali precoci di deterioramento della salute contribuisce in modo significativo alla prevenzione delle complicanze e al miglioramento complessivo delle cure.


L’attività degli Operatori socio sanitari è un mix di competenze tecniche, empatia e dedizione. In breve questi professionisti, che lavorano instancabilmente per migliorare la qualità della vita delle persone più vulnerabili, sono i pilastri del sistema sanitario.


Laura Scandellari

Presidente Fitel Emilia Romagna

 


Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page