top of page

L’IRONIA DI DINO SARTI RIVIVE IN LA TORRE: UN VIDEO PER CELEBRARE IL CABARETTISTA BOLOGNESE

In queste festività natalizie, è il ricordo il vero protagonista. Con il video A vag a Neviork – omaggio a Dino Sarti il celebre cabarettista e chansonnier bolognese torna digitalmente in vita. Realizzato dal tenore Cristiano Cremonini, in arte Cris La Torre, promosso da FITeL Emilia Romagna tramite i suoi canali social, e lanciato sulle piattaforme lo scorso 22 dicembre, il video ha permesso all’artista di scaldare i cuori dei suoi concittadini durante queste fredde festività.


Dino Sarti nasce esibendosi nelle balere dei primi anni 50. La sua carriera cresce lentamente attraverso il festival di Castrocaro, il primo 45 giri, il rifiuto e poi la collaborazione con RAI in un programma di Mike Bongiorno. Il jazz e il dialetto bolognese sono due delle sue più grandi passioni e ciò che l’hanno reso immortale nell’olimpo dei musicisti italiani. Voce degli operai e simbolo degli anni d’oro della Bologna anni ’70, morì nel 2007 a circa 80 anni.


Nel video di Cremonini, Sarti veste i panni del suo alter ego ‘Spometi dla Curtisa’ il giovane operaio metalmeccanico che tutto il giorno lavorava alla Curtisa, una fabbrica della città, e la sera si rintanava in qualche balera per distrarsi. Invitato dal cugino in America, Spometi s’immagina gli skyline della città, il volo interminabile e un romantico lento con la Statua della Libertà. La magia di quelle note avvolge lo spettatore fino all’arrivo in aeroporto dove scopre l’amara verità: non c’è nessun biglietto a nome Spometi dla Curtisa.


Il progetto è ideato da Cristiano Cremonini in collaborazione con le associazioni Amici di Dino sarti e Dino Sarti, con il contributo del Mei (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Giordano Sangiorgi e il supporto di FITeL Emilia Romagna nella figura del suo Presidente Laura Scandellari. Prodotto da Mega Dischi e Pms Studio, il video omaggia un’altra realtà del territorio bolognese, il cinema-teatro Bristol. Al progetto è stato inoltre dedicato uno speciale televisivo Rai andato in onda lo stesso 22 dicembre e ora disponibile sul canale youtube di Cris La Torre.



«Questo progetto è nato con l'obiettivo di sensibilizzare la comunità locale e in particolare le nuove generazioni sull'importanza della tradizione musicale legata al dialetto» commenta Cris La Torre sui social in occasione dell’uscita del video, ma non solo. La memoria è uno dei pochi strumenti in nostro possesso che ci permettono di crescere e reinventarci, ma soprattutto che non lascia morire la tradizione, nemmeno la più antica.

Eleonora Poli

13 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page