TOCCA A NOI – MUSICA PER LA PACE: IN MIGLIAIA CONTRO LA GUERRA

I social, specialmente negli ultimi tempi, sono il motore scatenante di molte iniziative. L’ultima in ordine cronologico nasce da un tweet.

musica per la pace
il tweet della Rappresentante di Lista

Quasi un mese fa il gruppo italiano La Rappresentante di Lista urla a gran voce l’idea di organizzare un “concertone” per raccogliere fondi per i profughi e la popolazione colpita. La risposta mediale è enorme e, in particolare, il sindaco di Bologna Matteo Lepore commenta confermando la presenza di Bologna.


Così, martedì 5 aprile, dopo un mese di organizzazione da parte del Comune in collaborazione con la Regione e il sostegno di Rai per il sociale, Piazza Maggiore si è attrezzata per accogliere 7 mila persone martedì 5 aprile. La risposta degli artisti è stata immediata: Elisa, Noemi, Gianni Morandi, Elodie, Fast Animals and Slow Kids, Zen Circus, Diodato, Paolo Benvegnù, Rancore, Gaia, Brunori Sas ovviamente capitanati dalla Rappresentante di Lista.


La possibilità di prendere i biglietti gratuiti ha mandato in tilt il sito web di Tocca a noi – musica per la pace in appena due ore. L’evento sarà trasmesso su Rai Tre e su Rai Radio Due, questa sera, giovedì 7 aprile.

musica per la pace
sette mila persone in Piazza Maggiore

Presentato da Andrea Delogu, con la partecipazione di speaker radiofonici e giornalisti, l’evento benefico a favore di Save The Children è stato un successo. Le esibizioni hanno avuto come tema centrale quello della guerra e delle vittime, specialmente civili, che ogni volta finiscono in mezzo alle dispute dei regimi politici dominanti. Tante storie e testimonianze dirette dell’attuale guerra in Ucraina come i filmati dei bambini nascosti nelle metropolitane. Poesie e racconti di coraggio di uomini e donne che combattono per il loro Paese e camminano a testa alta per le strade che sono e forse presto non saranno più la loro casa.


Abbiamo sentito l’urgenza di fare qualcosa – ha detto La Rappresentante di Lista - il nostro strumento è la musica, abbiamo sentito una sorta di chiamata.

FITeL Emilia Romagna era presente in quella piazza dove per tre ore si è cantato in nome della pace. Un evento benefico che ha raccolto fondi per Save The Children e ha messo al centro i bambini, vittime silenziose dei conflitti mondiali.

Eleonora Poli

8 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti